2 GIORNI IN DOLOMITI 18 E 19 LUGLIO 2015

Tra un mesetto ci sarà la due giorni, tradizionale appuntamento che ogni anno ci porta in magnifici posti. Se le Dolomiti sono decantate da tutti come una meraviglia, per me questo tratto è tra i più spettacolari. Lo abbiamo percorso in compagnia un paio di estati fa mentre facevamo l’alta via n.2. E sarà un piacere ripercorrerlo con un gruppo ancora più numeroso di amici. 

bbbb 521                      bbbb 537    Partiremo dal Passo Gardena per risalire grazie al mitico sentiero 666 nel canalone che porta al rifugio Cavazza al Pisciadù, nell’ultimo tratto troveremo alcune catene che ci aiuteranno nel nostro cammino.

bbbb 542                   bbbb 547

Arriveremo al rifugio Cavazza al Pisciadù in luogo fantastico in riva ad un lago dai bellissimi riflessi incastonato in una corona di pareti mozzafiato.  Continueremo a salire tra le bastionate fino a sbucare in cima all’altopiano del Sella dove la vista si aprirà a 360 gradi dal cuore delle Dolomiti.

bbbb 562                 bbbb 584

 

A fine luglio del 2013 c’era ancora molta neve. Ma quest’anno è già andata via tutta, non preoccupatevi! Raggiunto il rifugio Boè possiamo finalmente riposare. Chi invece ne ha ancora nelle gambe può salire fino al Pizzo Boè dove la vista è ancora più grandiosa. Ceneremo e dormiremo al rifugio. Domenica mattina ci dirigiamo verso la forcella del Pordoi, chi vuole può scendere all’omonimo passo in funivia, altrimenti per ripidi tornanti ci ritroveremo in breve sulla strada proprio davanti al monumento a Coppi.

bbbb 590    bbbb 592    bbbb 597

Una volta attraverato il passo possiamo prendere il verdissimo e rilassante sentiero “Viel del Pan”. Alle nostre spalle godremo della vista del Sella mentre davanti a noi si erge la Marmolada con i sui ghiacciai e il Lago Fedaia dove ci aspetta il bus per il rientro.

bbbb 599    bbbb 602

bbbb 606   bbbb 610

Buna gita a tutti.

Chichi  😉 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in CamminaSel 2015, Senza categoria. Contrassegna il permalink.